lunedì 20 maggio 2013

Energetic powers of some holy waters coming from shrines and temples


The following text is taken from my book
"Vibrational Waters. The Therapeutical Properties of Sacred Springs",
available in e-book and paperback:




Download a free extract of the book here:



Some of the vibrational waters presented in the book come from these shrines:

The Lion's Head Fountain, Chalice Well, United Kingdom
Predominant energy: yang - Bovis Units: approximately 33,000
Chakras: 2nd, 4th and 6th - Main meridians (TCM): lung and kidney
Photo: © SP Smiler / Wikimedia Commons
.
Einsiedeln, Switzerland
Predominant energy: yin - Bovis Units: approximately 45,000
Chakras: 6th - Main meridians (TCM): large intestine and kidney
Photo: © Markus Bernet / Wikimedia Commons
.
Fatima, Portugal
Predominant energy: yang - Bovis Units: approximately 18,000
Chakras: 3rd, 4th and 6th - Main meridians (TCM): spleen-pancreas
Photo: © Ewan ar Born / Wikimedia Commons
.
River Ganges, India (Water from the source)
Predominant energy: yang
Bovis Units: approximately 54,000
Chakras: it works on all 7 major chakras
Main meridians (TCM): gall bladder, heart and pericardium
Photo: © Airunp / Wikimedia Commons
 
.
Kibune, Japan
Predominant energy: yang - Bovis Units: approximately 35,000
Chakras: 7th - Main meridians (TCM): large intestine
Photo © Toukyou / Wikimedia Commons
.
Our Lady of Knock, Ireland
Predominant energy: yang - Bovis Units: approximately 21,000
Chakras: 2nd and 6th
 Main meridians (TCM): lung and urinary bladder
Photo: © Paul Cowan / Wikimedia Commons
.
Lourdes, France
Predominant energy: yang
Bovis Units: approximately 19,000
Chakras: 1st, 3rd and 5th
Main meridians (TCM): large intestine and urinary bladder
Photo: © Vassil / Wikimedia Commons
.
Medjugorje, Bosnia and Herzegovina
Predominant energy: yin - Bovis Units: approximately 19,000
Chakras: 3rd and 4th
 Main meridians (TCM): heart, spleen-pancreas and kidney
Photo: © Mariusz Musial / Wikimedia Commons
.
Santa Maria in Via, Italy
Predominant energy: yang 
Bovis Units: approximately 18,000
Chakras: 1st 
Main meridians (TCM): heart, lung and urinary bladder
Photo: © FlagUploader Panairjdde / Wikimedia Commons
 
.
Saint Ann, United States of America
Predominant energy: yang - Bovis Units: approximately 31,000 
Chakras: 4th - Main meridians (TCM): spleen-pancreas and kidney
.
Saint-Sulpice, France
Predominant energy: yang - Bovis Units: approximately 36,000 
Chakras: 4th and 5th - Main meridians (TCM): stomach and kidney
Photo: © Mbzt / Wikimedia Commons
.
Holy Well Su Tempiesu, Italy
Predominant energy: yang 
Bovis Units: approximately 54,000 
Chakras: 6th and 7th 
Main meridians (TCM): large intestine and urinary bladder
Photo: © Rafael Brix / Wikimedia Commons

L'aura e i chakra



L’antica cultura dell’India espresse già molti secoli fa la concezione secondo la quale tutti gli esseri hanno un campo energetico che circonda e avvolge il corpo fisico. Nell’uomo e negli animali i punti di comunicazione di tale campo energetico con l’esterno furono chiamati chakra, termine sanscrito che significa “ruota”: le varie scuole di yoga cercarono di conoscerli, descriverli e darne definizioni simboliche. Con la diffusione delle conoscenze orientali in Occidente i chakra e il campo energetico umano sono stati negli ultimi decenni oggetto di studi anche nella nostra società.

Per promuovere il benessere individuale è necessario considerare non solo il corpo fisico, ma anche il campo energetico ad esso collegato, che viene comunemente chiamato aura. Una delle più importanti sensitive dell’epoca contemporanea, Barbara Brennan, nel suo libro Mani di luce, definisce il campo energetico umano come “la manifestazione dell’energia universale intimamente connessa con la vita dell’uomo”; e il campo energetico umano, l’aura, ha il compito di attingere e metabolizzare energia attingendola dal campo energetico universale.

L’aura è formata da sette strati o livelli, ciascuno dei quali corrisponde a uno dei sette chakra maggiori. Questi ultimi sono centri in forma di vortice, somiglianti a mulinelli di energia, incaricati di gestire il fluido vitale proveniente dal campo energetico universale e di trasmetterlo ai vari livelli dell’aura e al corpo fisico.

I sette chakra principali si formano nei punti dell’aura dove le linee di energia si intersecano ventuno volte; oltre a questi, vi sono ventuno chakra minori, che si formano nei punti dell’aura dove i flussi di energia si incrociano quattordici volte. Altri chakra, di dimensioni ancora più piccole, sono collocati nei punti in cui i flussi si intersecano sette volte, e così via secondo una scala decrescente.

L’analisi dei sette chakra principali effettuata mediante radiestesia e test kinesiologici dà molte indicazioni sul soggetto indagato, a livello fisico, emotivo e mentale. Si possono studiare le cause dei problemi energetici e spirituali, si può capire in quale settore la persona dovrebbe impegnarsi per migliorare, quali sono i lati deboli e i punti di forza del carattere. Esaminando il funzionamento dei chakra è possibile scoprire e comprendere le nostre caratteristiche più intime.

Per riequilibrare i chakra disarmonici è possibile ricorrere a vari metodi: pranopratica, campane tibetane, oli essenziali, cristalli, acque vibrazionali, rimedi floreali, yoga, torce cromatiche, onde soniche. Alcune di queste modalità sono illustrate nei miei libri Chakra. Come armonizzarli con cristalli, oli essenziali e fiori di Bach (Giunti Demetra), e Aromaterapia. Guida all'utilizzo degli oli essenziali naturali per il benessere fisico, emotivo e mentale (Mediamax & Partners per conto di Flora srl).



Riequilibrio energetico


La seduta di riequilibrio energetico agisce sull’aura e sui chakra apportando benefici di vario tipo.

Dopo l’analisi dei chakra con test kinesiologici si procede al trattamento dei vortici disarmonici mediante pranopratica; in certi casi si ricorre anche alle campane tibetane, agli oli essenziali e ai cristalli. Il soggetto rimane disteso e si rilassa, mentre l'operatore esegue manipolazioni energetiche di vario tipo. La seduta dura circa un'ora.



Trattamento dei chakra con
cristalli e oli essenziali


Per informazioni:  347 64 02 413
 

Rilassamento con campane tibetane



 Rilassamento e armonizzazione dei chakra con campane tibetane

Trattamenti e corsi


video

Il video di uno dei miei trattamenti con campane tibetane
alla fiera "Terra Futura", Firenze, Fortezza da Basso


Per informazioni: 347 64 02 413

Festa del Ben-essere a Villa Montalvo


Domenica 2 giugno 2013, ore 14.00, sarò presente alla "Festa del Ben-essere"
a Villa Montalvo (Campi Bisenzio, Firenze), con la conferenza dal titolo

I test kinesiologici e la loro efficacia


giovedì 16 maggio 2013

Verifica del prana


La verifica del prana emesso da ciascuna mano si effettua mediante un termosensore di precisione a infrarossi PCE-891 con puntatore laser.
Il termosensore analizza la temperatura (in gradi centigradi Celsius) dei palmi delle mani, prima in condizioni normali e successivamente in condizioni di concentrazione mentale.
Se le misurazioni in condizioni di concentrazione mentale segnalano incrementi di temperatura, si deduce che la persona è capace di emettere energia pranica, poiché l'aumento di calore delle mani è sempre associato all'emissione di prana. In questo caso viene rilasciata una certificazione, riportante i valori di incremento termico riscontrati.

La seduta di verifica del prana ha la durata di circa un'ora.

 
Il termosensore a infrarossi PCE-891



Certificazione di emissione di energia pranica


Per informazioni: 347 64 02 413

martedì 7 maggio 2013

Naturopatia




Il termine naturopatia è da considerarsi generico e collettivo, poiché include numerose discipline non mediche mirate a promuovere il benessere di corpo, mente e spirito. La naturopatia ricorre a metodi e rimedi naturali, non invasivi, capaci di favorire l'armonizzazione energetica e indurre lo sviluppo del potenziale di ciascun individuo. Alcune tra le più interessanti discipline naturopatiche sono le seguenti, in ordine alfabetico.

Queste notizie non hanno carattere medico né terapeutico: si tratta esclusivamente di cenni per comprendere meglio gli argomenti della naturopatia.

Acque vibrazionali. Sono acque particolari che contengono un’informazione energetica capace di produrre effetti armonizzanti. Alcune di queste sgorgano in chiese o in templi di antica fondazione, altre provengono da luoghi naturali.

Ayurveda. La millenaria saggezza dell'India ha creato metodi olistici di inquadramento e di riequilibrio energetico, anche attraverso l'utilizzo di particolari rimedi come gli integratori ayurvedici.

Campane tibetane. I suoni emessi dalle campane tibetane inducono rilassamento e intervengono su alcuni livelli dell'aura.

Cristalli. Oltre ai cristalli burattati, cioè minerali smussati e levigati tramite appositi apparecchi, rivestono un notevole interesse le essenze ricavate dagli stessi, reperibili in forma liquida.

Fitoderivati. Le piante possono risultare utili in vari casi: solitamente si ricorre a tinture madri, estratti secchi e macerati glicerici.

Integratori. In commercio sono disponibili numerosi integratori: minerali, multivitaminici e simili.

Intolleranze alimentari. La corretta alimentazione rappresenta il primo passo verso condizioni di benessere, pertanto è consigliabile individuare gli alimenti inadeguati per ciascun soggetto.

MTC e agopuntura. Come base di numerose pratiche naturopatiche si utilizza la MTC, un perfetto sistema energetico per comprendere e armonizzare le caratteristiche individuali. L'antica cultura cinese ha sviluppato inoltre l'agopuntura, oggi conosciuta e affermata anche in Occidente.

Oli essenziali. Le essenze aromatiche ricavate dalle piante possiedono interessanti proprietà vibrazionali. Ciascun olio essenziale si utilizza secondo il suo specifico profilo allo scopo di intervenire sull'aura e sui chakra.

Oligoelementi. Manganese, Rame, Zinco-Nichel-Cobalto e altri: si tratta di elementi-traccia che agiscono come catalizzatori; creati dalla scuola francese, sono reperibili sotto forma di fialette.

Omeopatia. L'omeopatia dispone di una vasta gamma di rimedi, provenienti dai tre regni della natura: minerale, vegetale, animale. Ciascun rimedio omeopatico è portatore di una propria informazione energetica.

Pranopratica. L'energia della Terra può essere canalizzata e diretta mediante imposizione delle mani.

Riflessologia zonale. I punti riflessi di piedi e mani permettono di risalire agli squilibri energetici e di inquadrare le caratteristiche individuali.

Rimedi floreali. I fiori di Bach e gli altri rimedi analoghi agiscono alla stessa maniera dell'omeopatia, cioè per trasmissione di vibrazioni.



Per informazioni:  347 64 02 413

lunedì 6 maggio 2013

Some Healing Waters You Can Buy on Internet




Some Healing Waters You Can Buy on Internet

e-book kindle Edition, available on Amazon.com,
Amazon.co.uk, Amazon.it:


In this e-book the reader will find an Introduction to 14 healing waters: what they are and how they can be used for their therapeutical powers. Then, in chapter 2, the complete properties of each water are presented: action on emotional and mental problems, indications for physical disturbances, special uses (for example, purification of the environment), the meridians (Traditional Chinese Medicine) and chakras on which the water acts and the analogy with Bach flower remedies. Information on how you can purchase these waters on Internet are also given.



Iniziazione alle Acque vibrazionali



Iniziazione alle Acque vibrazionali


Roma, Edizioni Mediterranee, 2011, pp. 167, ill., € 7,95. 

Le acque provenienti da luoghi particolari e le loro caratteristiche.

Disponibile in libreria e in numerosi siti web: Amazon, IBS e altri.


Corso sulle campane tibetane

Corso sulle campane tibetane
con cristalli e oli essenziali



A Firenze, sabato 8 giugno 2013 ore 15.00-19.00,
e domenica 9 giugno 2013 ore 10.00-19.00.


Le campane tibetane e le loro caratteristiche. Gli effetti dei suoni. I vari tipi di campane e gli strumenti per suonarle. L'accordatore per individuare le note emesse dalle campane. Modalità di percussione e utilizzo per sedute di meditazione, rilassamento, riequilibrio dei chakra, autotrattamenti. Le campane sui chakra: interventi ausiliari con oli essenziali e cristalli. Esercizi pratici di gruppo, a coppie e individuali.

Compresi una dispensa e l'attestato di partecipazione.


Informazioni e iscrizioni: 347 64 02 413

Corso di pranopratica Shen Vis Prana


A Firenze, sabato 25 maggio 2013 ore 15.00-19.00,
e domenica 26 maggio 2013 ore 10.00-19.00.

La canalizzazione pranica e l’imposizione delle mani: teoria e pratica. I 5 simboli provenienti dalle antiche civiltà (Egitto, Grecia, India). Cerimonia di attivazione alla canalizzazione pranica. Modalità di trattamento sul soggetto presente e a distanza. Oli essenziali e cristalli di base per i chakra. Seduta di riequilibrio energetico con pranopratica, oli essenziali e cristalli: esercizi a coppie. Rilevamento, per ciascun partecipante, dell'emissione di energia pranica dalle mani mediante termosensore a infrarossi.

Compresi una dispensa e l'attestato di partecipazione.


Informazioni e iscrizioni: 347 64 02 413